FIASP 2groupama70 3ivv70 4ivv eruopa70 5tafisa70
 
 

ASSINDUSTRIA SPORT, CINQUANT’ANNI DI SUCCESSI

Era il 1971, nasceva Assindustria Sport Padova. Da allora sono passati cinquant’anni, l’Italia è cambiata radicalmente ma il club gialloblù si conferma oggi presenza più viva che mai, nell’impegno quotidiano e nell’organizzazione di grandi eventi internazionali.

L’impegno quotidiano è quello che, dopo la recente aggregazione di Confindustria Atletica Rovigo, fa sì che la società arrivi a coinvolgere 950 tesserati di tutte le età, in quattordici diverse formazioni che spaziano dal vivaio giovanile sino al settore senior master. Gli eventi sono la Padova Marathon e e il Meeting internazionale “Città di Padova”.

La Padova Marathon, nata in occasione del Giubileo del 2000, in questi anni si è affermata come l’appuntamento sportivo di riferimento per tutto il territorio. Tra le prove agonistiche (maratona e mezza maratona), che coinvolgono circa 5 mila atleti, e le Stracittadine, le corse non competitive aperte a famiglie, appassionati alle prime armi, ragazzi e anziani e pronte a snodarsi attraverso le bellezze del centro storico, sono oltre 25 mila le persone che ogni anno animano l’evento. Non una semplice “gara” ma un vero e proprio biglietto da visita per Padova, capace di catturare l’attenzione del mondo con importanti riflessi sociali, turistici e legati alla solidarietà, grazie al nutrito Charity program abbinato all’evento. Ancora di più dopo la “rivoluzione” introdotta con l’edizione del 2016: alla base un percorso interamente ridisegnato, che, partendo dallo Stadio Euganeo di Padova, si snoda verso la zona dei Colli Euganei attraverso Rubano, Selvazzano Dentro, Teolo e Abano Terme (punto di partenza della Mezza maratona, che poi raggiunge Montegrotto Terme), per rientrare in centro storico, mantenendo il proprio traguardo nello straordinario scenario offerto da Prato della Valle.

Per quanto riguarda il Meeting internazionale “Città di Padova”, basti dire che dal 1987 continua a portare in pista le stelle dell’atletica mondiale, tanto da aver coinvolto ben 74 campioni olimpici e da aver fatto da teatro a uno degli stratosferici record del mondo dello “zar” Sergey Bubka, che nell’edizione del 1992 volò a 6.12 metri nel salto con l’asta sulla pedana dello Stadio Colbachini.

Ma dire Assindustria Sport significa anche riferirsi ai più di trenta tecnici che lavorano per il team in pista, allo staff dell’ufficio, ai duemila volontari che, a partire da eventi come la maratona, offrono il proprio insostituibile contributo alle attività della società, agli sponsor, alle istituzioni e alle altre società sportive che collaborano con il club nel nome dello sport.

Assindustria Sport nasce mezzo secolo fa raccogliendo l’eredità di un’altra società, Vallesport, per volere degli imprenditori padovani. Primo presidente fu l’azzurro della scherma Franco Luxardo, tredici volte nazionale di sciabola. Imprenditori e atleti, cinquant’anni dopo, convivono nel CdA, accanto al presidente Leopoldo Destro, che è anche alla guida di Assindustria Venetocentro - Imprenditori Padova Treviso. Il tutto sempre tenendo fede al motto che guida la società sin dalla nascita: “Allenare piccoli atleti, per formare gli uomini e le donne di domani”, con la consapevolezza del ruolo che i colori gialloblù hanno avuto, hanno e continueranno ad avere per migliaia di giovani. E a incarnare questo spirito alla perfezione da qualche anno provvede il progetto “L’atletica a scuola”, mirato a far conoscere ai ragazzi le proprie abilità motorie, favorendo relazioni basate sul rispetto delle regole come presupposto per valorizzare le capacità individuali, ma anche sensibilizzare gli alunni al movimento come atto di benessere e sicurezza in sé, coinvolgendoli allo Stadio Colbachini: 1.700 i ragazzi richiamati ogni anno in più giorni di attività, con la collaborazione dei rispettivi istituti.

Un rapidissimo excursus relativo all’attività agonistica non può non menzionare le iniziative che vedono il club protagonista già tra gli anni Settanta e Ottanta: dall’organizzazione di manifestazioni nazionali come il “Memorial Colbachini” allo storico gemellaggio con la Stella Rossa di Praga. La prima promozione in Serie A della squadra assoluta maschile risale invece al 1990, quando a capitanare la formazione gialloblù è Giovanni Evangelisti (bronzo nel salto in lungo alle Olimpiadi di Los Angeles ’84). L’anno seguente sono gli juniores a portare a Padova uno storico scudetto under 20, mentre la squadra assoluta riuscirà a conquistare il tricolore nel 2008, anno in cui il maratoneta Ruggero Pertile e la primatista italiana del salto triplo Magdelìn Martinez portano i colori di Assindustria Sport ai Giochi Olimpici di Pechino. Pertile vestirà poi la maglia azzurra anche a Londra 2012 e a Rio de Janeiro 2016, prima di lasciare l’attività agonistica per diventare Direttore tecnico della squadra. Gli atleti del club continuano però a conquistare medaglie e a indossare i colori della nazionale: l’ultima è farlo è la triplista Veronica Zanon, primatista italiana under 20 indoor e outdoor della sua specialità.

  • 1

AVVISO IMPORTANTE

GRUPPI SOCIETA'

COMITATI

Dove siamo

FIASP 2groupama70 3ivv70 4ivv eruopa70 5tafisa70